Rosolini, Riscaldamento istituto "Alessandra". M5S: "Un impianto appena collaudato, ma spento"

Rosolini, Riscaldamento istituto "Alessandra". M5S: "Un impianto appena collaudato, ma spento"

Rosolini, Riscaldamento istituto "Alessandra". M5S: "Un impianto appena collaudato, ma spento"
21 Gennaio 2016







Garantire il diritto allo studio - afferma la deputata nazionale Maria Marzana - significa anche offrire agli alunni strutture scolastiche adeguate e non subire la cattiva gestione amministrativa del Comune, come dimostrano i correnti disagi legati alla mancata attivazione dei riscaldamenti nell’Istituto Comprensivo “S. Alessandra” peraltro in coincidenza con il brusco calo termico delle ultime settimane”.

La deputata, che ha ricevuto diverse le segnalazioni da alcune famiglie sulla mancanza di riscaldamento, nella mattina di martedì 20 gennaio si è recata all’Istituto per constatare le condizioni degli ambienti scolastici. All’incontro, accompagnata per l’occasione da Vincenzo Cavallo, genitore di due alunni frequentanti il plesso scolastico, è stata accolta dalla dirigente Maria Chiara Ingallina e dal rappresentante del Consiglio d’Istituto Stefano Salemi.

Con questa visita – continua la Marzana – mi sono accertata delle reali condizioni dell’Istituto e constatato l'assenza del riscaldamento, anche negli ambienti adibiti al gioco e alla mensa del plesso M. L. King, sede della scuola d’infanzia che accoglie i bambini più piccoli. La situazione risulta paradossale considerata la recente installazione e collaudo dell’impianto. Se fosse confermata la notizia secondo la quale la mancata fornitura è legata ad un diniego del gestore perché il Comune è pesantemente moroso per non aver pagato diverse utenze, allora ci troveremmo in una situazione davvero sconcertante."

Ho trasmesso al sindaco e agli assessori competenti un sollecito, conclude la deputata pentastellata, perché si attivi immediatamente per porre fine a questo gravissimo disservizio e venga garantito il diritto allo studio e la salvaguardia della salute degli studenti.

"La dirigente scolastica Ingallina - ha aggiunto - mostrando accortezza e senso di responsabilità verso la sicurezza degli studenti e del proprio personale, ha inoltrato numerose comunicazioni al Comune che ad oggi rimangono prive di concreto riscontro e per la risoluzione delle quali la deputata avvierà una approfondita verifica".

"Questo inconveniente in pieno inverno - conclude la deputata Marzana - sta provocando forte indignazione da parte dei genitori e sta palesando una grave irresponsabilità dell’Amministrazione comunale che non assicura ambienti idonei agli studenti."

Riproduzione riservata ® - Termini e Condizioni

I commenti verranno resi pubblici dopo l'approvazione della redazione. Vedi regolamento