A Rosolini il primo centro medico in Italia specializzato nell’utilizzo terapeutico della cannabis

A Rosolini il primo centro medico in Italia specializzato nell’utilizzo terapeutico della cannabis

A Rosolini il primo centro medico in Italia specializzato nell’utilizzo terapeutico della cannabis
4 Novembre 2015







La Cannabis, i suoi derivati, i suoi principi attivi, l'uso farmacologico e terapeutico. Questo il tema della conferenza svoltasi lo scorso venerdì nei locali del “100 Once” in piazza Masaniello a Rosolini, durante la presentazione del primo centro medico in Italia specializzato nell’utilizzo terapeutico della cannabis.

A dare vita a “Medicannabis” quattro giovani professionisti locali: Giuseppe Guastella, psicologo, Salvatore Martorina, biologo, Saro Gugliotta, contabile e Claudio Pitrolo, agronomo che saranno coadiuvati da altri giovani professionisti.

“Queste iniziative - ha detto il vicesindaco e assessore Salvo Latino - hanno un grande valore poiché mettono in risalto le eccellenze del paese che si scommettono e si mettono in gioco in un ambito oggetto  difficile da sempre  oggetto di pensieri e idee contrapposte”.

Medicannabis si presenta come un progetto ambizioso, "è infatti il primo centro in Italia che fornisce cure alternative a base di fitocannabinoidi ha spiegato Salvatore Martorina Sono tante le indicazioni cliniche che permettono l’uso della Cannabis, l'importante che sia prescritta con responsabilità e nel rispetto della legge”.

Dalla sindrome di Tourette all’Alzheimer, dai disturbi del sonno al disturbo post-traumatico da stress, per continuare con ansia, depressione, terapia del dolore nei malati oncologici, morbo di Chron, emicrania e molte altre ancora le patologie per le quali i fitocannabinoidi possono essere utilizzati grazie ai loro principi attivi.

“Dal 2006, in Italia, con un ordinanza dell’ex Ministro  Livia Turco – ha spiegato Giuseppe Guastella – è possibile la prescrizione e la vendita in farmacia di cannabis per uso terapeutico. La Cannabis non è altro che una pianta medica con delle proprietà farmacologiche. Gli endocannabinoidi poi, sono presenti nel nostro corpo sin dalla nascita poiché vengono prodotti all'interno delle cellule neuronali”.

La conferenza però ha esposto anche le diverse criticità e difficoltà legate all’utilizzo terapeutico della cannabis, quali il costo eccessivo (si parla di 40 euro al grammo circa nelle farmacie), il pregiudizio e la diffusa disinformazione ma, nonostante ciò, come ha spiegato Giuseppe Nicosia “la Sicilia è l’ottava Regione che può prescrivere farmaci per alcune patologie che presentano determinate sintomatologie”.

A sostegno di quanto detto dai giovani professionisti, la testimonianza di Florinda, compagna di un malato di Sla che ha deciso di utilizzare anche i fitocannabinoidi per curare la sua malattia, con dei miglioramenti che sono stati esposti durante il corso della conferenza.

Fiorenza Emmolo
 

Riproduzione riservata ® - Termini e Condizioni

I commenti verranno resi pubblici dopo l'approvazione della redazione. Vedi regolamento